a

Mi chiamo Maura Gottardo, in arte Maura Yoga, gli articoli sono dedicati alle curiosità e alle persone di valore, attraverso canali sensibili quali lo Yoga, HandPan, cavità tibetane e divertimento, Ti aspettiamo info@maurayoga.it

Yoga Point Maura Yoga

https://www.facebook.com/groups/yogapoint/?ref=group_header

Blog

Yoga pranayama meditazione

Tutti sappiamo che ogni cosa ha il suo tempo.

Pur non essendo una cosa… anche lo yoga ha le sue stagioni.

Un metodo per migliorarsi…

E quindi miglioriamo anche la connessione…

Il nostro appuntamento per lo Studio dello Yoga cambia canale, dal gruppo FB online

ci vediamo su Skype….info@maurayoga.it

YOGA è una disciplina da praticare quando si sta bene, detto nel linguaggio comune per semplificare il discorso che è in realtà molto delicato.

Se osserviamo superficialmente ciò che riguarda questo contesto, 

troveremo molte indicazioni per risolvere questo o quel problema con lo yoga ma non è proprio così.

Per capire davvero cosa significa praticare yoga, e perchè lo si pratica, non possiamo escluderne la sua storia, tanto meno i testi di riferimento.

Yoga ci rende consapevoli e per esserlo bisogna ripulirsi di tutti gli elementi inquinanti, dentro come fuori, poiché sono uniti da un’anima o spirito…si spera…

CIT:„[…] gli Occidentali già da molto tempo non sanno più distinguere tra «anima» e «spirito» […] di conseguenza questa confusione si manifesta ad ogni piè sospinto nello stesso linguaggio di tutti i giorni.“ —  René Guénon 

In realtà chi pratica Yoga lo può confermare, e ancorchè è un sistema selettivo, richiede allo stesso tempo un’accurata selezione generale dei casi, cioè nei modi, nel mondo.

Selezionare i pensieri, le azioni, gli ambienti e tutto ciò con cui abbiamo “contatto” è fondamentale.

Non è un’attività di qualche ora la settimana ma un modo di fare, 

precisamente “un modo per rallentare”.

Ne consegue che, anche se apparentemente sembra accessibile a tutti, quando si parla di Yoga,

non è così, nel senso che quando siamo molto influenzati sarà difficile avvicinarsi a questo contesto.

Nei recenti studi di neuroscienze si possono verificare osservazioni più specifici sul discorso,

cioè di cosa succede quando iperstimoliamo il corpo e la mente ( aumento del ritmo…respiratorio cardiaco etc.)

Lo stress è un eccesso di…. Qualcosa di troppo.

Per questo le tecniche di respiro, la postura e la meditazione sono fondamentali

per evitare ansia depressione e addirittura patologie.

L’iperattività di queste stimolazioni Ritmiche oltre a coinvolgere come sappiamo le funzioni “corporee”,

si esprime chiaramente in difficoltà nel rapportarsi nella sfera sociale.  

Un offuscamento tra realtà e immaginazione.

Come ritroviamo appunto nei testi antichi, bisogna purificarsi prima di cominciare, come in tutte le discipline.

Pulizia del corpo e della mente.

La selezione tra chi pratica e chi non si avvicina nemmeno, dipende quindi da che tipo d’influenze,

esperienze abbiamo, vista la varietà di informazioni che riceviamo.

Yoga è diventato un ulteriore laboratorio di studi neuroscientifici, ma allo stesso tempo anche prodotto commerciale attrattivo, dove i corsi di formazione stanno spopolando.

Ne consegue che in questo sistema, s’è perso molto, di ciò che è la qualità e gli effetti della pratica.

Molti considerano Yoga una ginnastica, succede quando si sceglie questa via per avvicinarsi…

ma non è solo questo, perciò viene definita selettiva…

Considerando la parte narcisistica estetica, molto alla moda, naturalmente coinvolge ed attira chi “ci tiene alla forma”, ma la bellezza dipende soprattutto da come stiamo non da come appariamo.

Yoga è perdere la forma, secondo Patanjali  per esempio.

La bellezza è una vera conquista, senza trucchi, è il premio un lavoro impegnativo su se stessi, e non tutti sono disposti a svestirsi dei ricordi, abitudini e “cambiare”. 

Vogliamo tutti cambiare il mondo quando non siamo capaci neanche di cambiare le nostre abitudini ed a avere  tempo…per noi, per ascoltarsi.

“Yoga ti restituisce il tempo…” ma se non siamo capaci di ascoltare noi stessi non possiamo pretendere di saper di ascoltare gli altri.

L’altruismo significa occuparsi delle nostre azioni, in modo da non nuocere agli altri …

“Siamo nell’epoca dove si amano gli oggetti e si usano le persone”

Riflettere è un talento, un arte per pochi.

Se davvero ci fosse lo yoga nelle quantità in cui viene venduto nei social, per esempio sicuramente avremo già migliorato il mondo, soprattutto in un momento in cui il messaggio è evidente che :”c’è bisogno di fermarsi” e per ascoltare bisogna fermarsi.

Yoga è un modo di stare al mondo che spesso viene sottovalutato e frainteso confuso con una ginnastica, ma vediamo un pò…

Cit 

Il parere della maggioranza non può essere che l’espressione dell’incompetenza, sia che derivi dalla mancanza di intelligenza o dall’ignoranza pura e semplice; e a questo proposito si potrebbero far intervenire certe osservazioni di «psicologia collettiva», ricordando in particolare il fatto assai conosciuto che, in una folla, l’insieme delle reazioni mentali che si producono fra gli individui che la compongono, sfocia nella formazione di una sorta di risultante che non è neanche al livello della media, ma al livello degli elementi più bassi.“ —  René Guénon

 

Fermare i pensieri è molto complicato, invece al contrario è molto semplice vivere i balia dei venti, in superficie, sucubi di quello che ci dicono, senza ascoltare con consapevolezza, sopratutto dalle fonti…

non è questione di mascherina….meglio riferirsi a persone attendibili ad insegnanti esperti altrimenti gli effetti collaterali potrebbero emergere, sia a livello fisico che emozionale.

Infatti un tempo si poteva diventare insegnanti dopo un duro lavoro e solo con una determinata preparazione (almeno decennale) di esperienze, s’iniziava ad affiancare il Maestro.

Perchè agire sugli altri è una responsabilità non un’ affare da sfruttare. 

Si tratta infatti di avere un ascolto sensibile verso la natura, verso se stessi e tutte le cose che ci circondano.

Cit.”Yoga significa recidere la connessione con ciò che causa sofferenza. Lo Yoga deve essere praticato con risolutezza e con un cuore imperturbabile”.

(Bhagavad Gîtâ)

Questo è lo yoga, in molti testi c’è un’inizio comune, e laddove non è menzionato spesso è sottinteso ma non può essere sottovalutato.

Il percorso ha dei passi fondamentali:

Senza il rispetto dei primi due punti è inutile proseguire.

Bisogna essere onesti…. Difficile con gli altri ma ancor più con noi stessi ….questo è il punto.

  1. YAMA (etica verso l’esterno)
  2. NIYAMA (condotta interiore)
  3. ASANA (postura o attitudine corporea)
  4. PRANAYAMA (controllo dei soffi respiratori)
  5. PRATYAHARA (ritrazione dei sensi)
  6. DHARANA (concentrazione)
  7. DHYANA (meditazione)
  8. SAMADHI (estasi)

Riassumendo Yoga è una tecnica di non violenza, nella mente, nel corpo e soprattutto quello altrui. Ogni azione ha delle conseguenze per questo vanno gestite.

Insomma c’è. Molto di più di quello che si vede in apparenza…

Siccome i testi che conosciamo. in 3000 anni di storia sono infiniti…

ed essendo contraddittori è di enorme responsabilità studiarne gran parte.

Chi segue questa disciplina con coerenza difficilmente riesce a smettere, 

perchè Yoga è un modo di essere, non di comparire tanto meno competere.

Le scuse non sono ammesse, come dice la parola sono solo scuse 

perchè l’umiltà e la base di questa storia, inutile colpevolizzare qualcosa o qualcuno quando sono gli errori i nostri migliori Maestri.

Lo Yoga è possibile per chiunque lo voglia davvero. Lo Yoga è universale… Ma non avvicinatevi allo yoga con una mentalità affaristica o in cerca di guadagni terreni.

(K. Pattabhi Jois)

Cito Fonti tratte da parte di coloro che lo hanno diffuso, pubblicizzandosi diversamente dal sistema tradizionale, ma interessanti per riflettere e riordinare i pensieri e magari riuscire a gestirli.

…Lo Yoga è una luce che una volta accesa non si spegne mai. Più intensa è la tua pratica, più luminosa è la luce.

…Lo yoga ci insegna a modificare ciò che non può essere accettato e ad accettare ciò che non può essere modificato.

(Bellur Krishnamachar Sundararaja Iyengar) 

È impossibile stabilire una base nello yoga se la mente è agitata. La quiete mentale è la prima condizione.

(Sri Aurobindo)

Lo studio non finisce mai 

Grazie a tutti coloro che lo praticano…condividendo senza aspettative… INCONDIZIONATAMENTE.

Grazie a tutti gli Insegnanti 

per l’altissima formazione che condividono e  

Grazie agli allievi altrettanto insegnanti. 

Ci vediamo Mercoledì su Skype

Piccoli Gruppi per Grandi Persone

info@maurayoga.it

Di necessità virtù inizia la carriera nel mondo dell’Estetica e del benessere all’ Istituto professionale d’Estetica (Genas) con svariete specializzazioni nel settore olistico.
 Nel 1990 il Primo viaggio alla scoperta idell'India Yoga e Ayurveda, vita in Ashram Meditazione e Panchakarma Trivandrum Kerala India del Sud Accademia di Discipline Orientali a Padova (Ranalli). India centrale Goa Ayurveda e Yoga MarmaPoint Goa, ritiro in Ashram HATHA YOGA con Gian Domenico Vincenzi
 Treviso 2009/12 Formazione Insegnanti di Hatha Yoga, Red Gfu, Yug Yoga Yoghismo: Anatomia e Fisiologia, tematiche legate allo yoga, la meditazione con approfondimento di testi antichi di riferimento.
Diploma insegnante di Hatha Yoga 2012 Yug Yoga Yoghismo Area delle discipline orientali,UISP
 Pratica d’Insegnamento dal 2009 Esperienze lavorative, centri benessere, Aziende, palestre ( Eventi, Seminari) etc. (consultabili in altre sedi). Scuola dell’infanzia Cristo Rè Scuole primarie ( I.Fanna) Istituto Carbonera, altre scuole primarie Esperienze di volontariato con Lega del Latte, Watsu per ragazze della comunità di Conegliano 2007/8 Mamma, yoga pre, post parto, massaggio del bambinodelle Mamme dai Papà. Vinyasa yoga Intensive in Thailandia MASTER IN YOGA STUDIES 2018 Cà Foscari Venezia Corpo e Meditazione nella tradizione Asiatica. Cultrice e tecnica specializzata di yoga con elevate competenze teoriche e pratiche, esperta nella divulgazione e valorizzazione della disciplina; 
 Esperta di teorie e pratiche yoga in grado di applicare le conoscenze acquisite in quanto consulente per le professioni mediche e fisioterapiche, con riferimento alle medicine alternative; 
 Consulente filosofica specializzata nelle teorie e pratiche yoga e nella loro implementazione in Occidente, anche in rapporto alle diverse scuole psicanalitiche e alle scienze cognitive; 
 Operatrice nel settore della commercializzazione e valorizzazione economica dei beni simbolici riferiti all’offerta delle pratiche e simbologie yoga in Occidente; 
 Organizzatrice di eventi culturali connessi allo yoga e, più in generale, alle tradizioni spirituali dell’Asia negli ambiti filosofico- religioso, artistico-visuale e medico-scientifico. Direttore Federico Squarcini con Equipe Imparagonabile, Unica.
 Nepal Accademi in Kathmandu Techer Training Formazione continua con Antonio Nuzzo Willy Van Lysebeth Socia ordinaria Y.A.N.I Associazione Nazionale Insegnanti Nuove Ricerche Contemporanee THE HAṬHA YOGA PROJECT James Mallinson Mark Singleton’s Jason Birch Daniela Bevilacqua LETTERATURA e LINGUA SANSCRITA Università Cà Foscari Antonio Rigopoulos Ricercatrice…. Yoga dalle origini,letteratura Strumenti per praticare Atmosfere yoga, ambienti Praticanti Yoga Maestri Yoga Una raccolta di Ricordi Splendenti. Esperienze per il Cambiamento..... Grazie per la Codivisione

Leave a Comment:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: